La lettura non permette di camminare, ma permette di respirare

PREMIO LETTERARIO NAZIONALE “ENRICO FURLINI” 6° Edizione 2019 “Riflessioni su… l’uomo e la natura”

https://www.facebook.com/groups/512098062200835/

“Riflessioni su… l’uomo e la natura”

Cerimonia di Premiazione con Alessandro
Quasimodo

REGOLAMENTO DEL PREMIO

Art. 1 Istituzione del Premio “Enrico Furlini” 5° Edizione “Riflessioni
su…”

Il Circolo Culturale Tavola di Smeraldo, associazione di
promozione culturale con sede a Volpiano (TO), in collaborazione con il Comune
di Volpiano (TO), istituisce e dirige il Premio “Enrico Furlini – Riflessioni
su… l’uomo e la natura”.

E’ stato richiesto il Patrocinio della Regione Piemonte, della Città
Metropolitana di Torino, del Comune di San Benigno C.se (TO), dell’Ordine dei
Medici Chirurghi ed Odontoiatri della Provincia di Torino e del Collegio FNOPI
(Federazione Nazionale Ordini Professioni Infermieristiche) della Provincia di
Torino, della ASLTO4, della Consulta di Bioetica, di UNIVOCA (Unione Volontari
Culturali Associati).

Art. 2
Sede del Premio

Sede del
premio è il Comune di Volpiano (TO), Sala Polivalente, Via Trieste 1

Art. 3
Obiettivi e Finalità del Premio

Nel 2009 fu istituito il premio “ENRICO FURLINI” che condusse i partecipanti
ad esprimersi sui delicati e complessi temi del dolore e della sofferenza. Nel
2011 si affrontava la dicotomia vita-morte. La terza edizione del 2013 propose
un ulteriore momento di riflessione sul senso della “Vita” focalizzando
l’attenzione sul tema dell’invecchiamento con tutti i suoi risvolti
dal punto di vista sociale e sanitario. La  quarta edizione del 2015 ha visto la nostra
riflessione biennale viaggiare attraverso l’affascinante universo dantesco,
ricordando al tempo stesso la ricorrenza dei 750 anni della nascita del sommo
poeta. La 5 Edizione del 2017 affrontava la tematica della libertà.

Questa 6 Edizione
giunge dopo 10 anni dalla istituzione del Premio Furlini e ne celebra il
Decennale. Contemporaneamente giunge nell’anno leonardiano, ovvero nella
ricorrenza dei 500 anni dalla morte di Leonardo da Vinci, avvenuta nel 1519 in
Francia. Per questa occasione la riflessione va mirata su uno dei più grandi
temi affrontati da Leonardo, ovvero la natura che ci circonda. Essa fu studiata
dal genio di Vinci in modo approfondito in molte sfaccettature con l’obiettivo
di comprenderla per conviverci al meglio, non certo per sottometterla. Ogni autore
è chiamato a riflettere sulla natura e sul rapporto che l’uomo ha, ha avuto o
può avere con essa.

Il Premio si propone di tributare
un omaggio al Dr. Enrico Furlini, Medico di Famiglia e Presidente del Consiglio
Comunale di Volpiano (TO), scomparso il 1 Dicembre 2008, ricordandone la grande
attenzione dimostrata nei riguardi dei suoi assistiti e dei cittadini
Volpianesi durante i suoi 26 anni di attività come medico e politico. 

Art. 4
Presidenza Segreteria e Giuria

La Giuria, il cui giudizio è insindacabile
ed inappellabile, è costituita da:

– Sandy
Furlini, Medico di Medicina Generale, Master in Bioetica, nel ruolo di
Presidente

– Emanuele
De Zuanne, Sindaco di Volpiano (TO)

– Stefano
Giuseppe Scarcella (Scrittore e poeta)

– Michele
Limongelli (Scrittore e poeta)

– Melina
Dimasi (Scrittrice e poetessa)

– Benedetto
Bonaffini (Giornalista)

– Loredana
Fulginiti (Insegnante)

– Segreteria della giuria e del Premio: Katia Somà, Infermiera,
Master in Bioetica, Volpiano (TO)

Tel. 347-6826305
(preferibilmente dopo le ore 16,00).

Ogni membro della Giuria esprime un voto. In caso di parità è
determinante il voto espresso dal Presidente.

Membro
Onorario del Premio Enrico Furlini 2019, in occasione del decennale della sua istituzione,
sarà ALESSANDRO QUASIMODO, attore, regista teatrale e poeta, figlio del Premio
Nobel per la Letteratura  Salvatore
Quasimodo.

Art. 5
Destinatari del premio

SEZIONE A
“poesia inedita”

Il Premio è rivolto a tutti i cittadini residenti in Italia, che
abbiano compiuto i 18 anni alla data della consegna dell’iscrizione, che
presentino poesie inedite in lingua italiana sul tema definito agli artt. 3 e 6.

SEZIONE B
“poesia edita”

Cittadini residenti in Italia, che abbiano compiuto
i 18 anni alla data della consegna, che presentino poesie EDITE (pubblicata su
testi in genere e su internet) in lingua italiana sul tema definito dagli artt.
3 e 6.

SEZIONE
RAGAZZI

Ragazzi minori di 18 anni, residenti in Italia che
presentino poesie edite o inedite.

Art. 6
Caratteristiche degli elaborati

Poesie in
lingua italiana.

SEZIONE
A: I testi dovranno essere tassativamente inediti (fino al giorno della
cerimonia di consegna del Premio) e non premiati in altri concorsi letterari,
pena l’esclusione dal Premio, con relativo ritiro dei riconoscimenti eventualmente
assegnati.

Per tutte
le sezioni

Le poesie
dovranno essere composte di massimo 30 versi, carattere Arial, font 12.

Ogni
autore potrà presentare massimo 3 poesie.

Tema: “Riflessioni su…l’uomo e la natura”. Il tema dovrà rispecchiare gli
obiettivi e le finalità descritte nell’art. 3.

Art. 7
Modalità di partecipazione

Le poesie
dovranno essere spedite ESCLUSIVAMENTE via e-mail a tavoladismeraldo@msn.com,
accompagnate dalla opportuna scheda di iscrizione (allegata a questo bando),
indicando nell’oggetto della e-mail “Premio Enrico Furlini 2019”

I file inviati per mail devono essere ESCLUSIVAMENTE in formato
word (pena esclusione dal concorso)

E’
possibile partecipare con un massimo di tre poesie per ogni autore.

L’iscrizione
al Premio è GRATUITA

SEZIONE B
poesia edita: indicare nella scheda di partecipazione gli estremi di riferimento
della pubblicazione della poesia (testo cartaceo o link internet)

SEZIONE
RAGAZZI: nel caso venissero presentate poesie edite, indicarne i
riferimenti di pubblicazione (testo cartaceo o link internet)

Art. 8
– Termini di presentazione degli elaborati

Le poesie
dovranno essere spedite entro il 29 Settembre
2019 esclusivamente via e-mail.

L’indirizzo
e-mail cui spedire le opere è : tavoladismeraldo@msn.com, corrisponde alla segreteria
del

Circolo
Culturale Tavola di Smeraldo, Volpiano (TO)

Art. 9
– Selezione degli elaborati

Le opere saranno valutate dalla giuria di cui all’Art. 4 sulla
base di criteri legati all’aderenza al tema del presente bando (Art. 3 e 6),
all’originalità, all’impatto emotivo ed al messaggio educativo che l’autore
trasmette. Saranno escluse a priori le poesie inviate:

– oltre il termine

– in formato diverso da quello stabilito
dal presente bando (artt 6,7,8)

– attraverso mezzi che non siano e-mail
(sono accettate SOLTANTO le e-mail) 

Art. 10
– Comunicazione dell’esito del concorso

L’esito
del concorso verrà comunicato direttamente ed esclusivamente agli autori vincitori
e coloro che riceveranno menzioni particolari entro il 27 Ottobre 2019

Art. 11
– Premiazione

La data di proclamazione dei vincitori è fissata per il giorno 16
Novembre 2019
a Volpiano (TO) presso la “Sala Polivalente” di Via Trieste
n°1, durante lo svolgimento di uno spettacolo di celebrazione creato appositamente
con inizio previsto per le ore 20:00.

Le migliori poesie votate verranno lette pubblicamente.

Ospite d’Onore sarà Alessandro Quasimodo che consegnerà i premi ai
vincitori, assegnerà tre menzioni particolari a tre autori meritevoli, leggerà
e commenterà alcuni componimenti.

La celebrazione verrà filmata. Vi saranno in sala fotografi che
dedicheranno per ogni autore presente qualche scatto.

Il premio dovrà essere ritirato personalmente dal vincitore
durante lo svolgimento della premiazione. In caso di impossibilità a ritirare
il premio personalmente, è possibile inviare una persona con delega e documento
d’identità valido del delegato e del delegante, previo accordo con la segreteria.

Art. 12
– Premi

Saranno premiati i primi tre classificati delle tre categorie con
un ricordo dell’evento ed una Pergamena con le motivazioni che hanno condotto
la giuria alla valutazione.

Ai primi tre classificati della Sezione storica del Premio
(SEZIONE A: poesia inedita) verrà inoltre  assegnato il seguente riconoscimento

1° premio 300 euro

2° premio 200 euro

3° premio 100 euro

Questi premi consistono in un buono spendibile presso l’agenzia
viaggi “Be Free” di Volpiano (TO) da ritirare in sede di premiazione.

Il termine di scadenza della prenotazione del viaggio è il 31 Dicembre
2019, pena la decadenza.

In caso di mancato utilizzo del buono viaggio entro il 31 Dicembre
2019, la somma verrà destinata alle Edizioni successive del medesimo Concorso.

Verrà consegnata una pergamena in ricordo dell’evento a tutti gli autori che saranno presenti alla cerimonia
di premiazione
(i partecipanti dovranno comunicare preventivamente la loro
presenza al giorno della premiazione).

Saranno
assegnate delle menzioni particolari dalla giuria ad alcune opere particolarmente
meritevoli per contenuti, le quali verranno premiate a parte, extra concorso.

Art. 13 – Pubblicazione delle opere

Gli elaborati NON verranno restituiti. L’organizzazione si riserva
la facoltà di pubblicare liberamente i lavori ritenuti migliori, fermo restando
l’impegno a citarne l’autore in modo chiaro.

L’elenco dei partecipanti sarà pubblicato sul sito web www.tavoladismeraldo.it
per dare visibilità a tutti. Saranno evidenziate le poesie che riceveranno menzione
particolare e quelle vincitrici.

Circa 50
componimenti comprendenti i primi classificati e le menzioni particolari
verranno pubblicati in una apposita silloge 

Art. 14
– Responsabilità e Disposizioni Finali

a) E’ a carico dei partecipanti l’onere di informarsi circa tutti
gli aggiornamenti e/o eventuali variazioni concernenti il Premio, attraverso la
periodica consultazione del sito www.tavoladismeraldo.it e della Comunità FB Premio
Letterario Enrico Furlini.

L’organizzazione non potrà, pertanto, dirsi in alcun caso
responsabile per una mancata comunicazione.

b) La partecipazione al Premio implica la piena ed incondizionata
accettazione di questo regolamento e la divulgazione dei dati personali
(cognome, nome, località di provenienza) necessari per l’eventuale
pubblicazione delle poesie.

c) Gli autori, con la partecipazione alla celebrazione del Premio
del 16 Novembre, autorizzano il Circolo Cultuale Tavola di Smeraldo alla
ripresa di immagini (fotografie e video) che potrebbero essere pubblicate sugli
organi di diffusione della Associazione.

d) A garanzia dell’imparzialità di giudizio della Giuria, è fatto
divieto assoluto ai componenti della stessa di partecipare al concorso e
collaborare alla stesura delle poesie.

  • 16
  •  
  •