La lettura non permette di camminare, ma permette di respirare

PRIMA CHE VEGNA NòTT

                                                                   ANTICA CREDENZA DI SANT’AMBROGIO

BANDO XXIII CONCORSO DI POESIA E PROSA 2020

“…PRIMA CHE VEGNA NÒTT”,

aperto a tutte le lingue comprese nei territori della Regione Lombardia, del Canton Ticino (Confederazione Elvetica), Novara, Verbano, Cusio, Ossola (VCO) e ancorché di altre provincie delle regioni confinanti aventi ceppo linguistico lombardo.

La manifestazione avrà luogo il giorno 07 dicembre 2020 dalle ore 15 alle 18.30 presso

CAM “Falcone Borsellino” in corso G. Garibaldi 27, Milano Brera MM 2 Lanza

Al termine della manifestazione “Panettone e Bollicine”

con tanti auguri di “Felice Santo Natale e Nuovo Anno” 

 REGOLAMENTO

Art. 1: Ogni Autore, partecipando al Concorso, accetta incondizionatamente il presente Regolamento. Da questo punto in poi con la dizione Regione Lombardia, o regione lombarda, si intenderanno tutte le lingue, anche quelle di località esterne ai confini regionali della Lombardia come il Canton Ticino o le provincie di Novara, Verbano-Cusio-Ossola. 

Art. 2: Termine ultimo per la presentazione delle opere sarà, inderogabilmente, il 11 Novembre 2020.

Per l’accettazione delle opere spedite negli ultimi giorni, farà fede il timbro postale.

                                                     Le opere medesime andranno inviate al seguente indirizzo: 

Ing. GIANCARLO VOLPI

Via Fatebenefratelli, 17

20121 Milano

Indicando sulla busta:

XXIII Concorso di Poesia e Prosa lombarda “…prima che vegna nòtt”

Via Rivoli 4 – 20121 Milano Tel: 02 45487985 cell: 328 4412882 Email anticacredenza@yahoo.it

                                                                         www.anticacredenzasantambrogio.org                                                                                                                                                                        

Art. 3: La partecipazione è libera e non richiede il versamento di alcun contributo.

Art. 4: La Cerimonia di premiazione, durante la quale saranno lette le opere premiate, si terrà in Milano, il giorno 7 Dicembre 2020, Festività di Sant’Ambrogio e l’ubicazione della sede sarà quella già summenzionata (CAM Falcone e Borsellino, Salone al pianoterra in corso G. Garibaldi 27, Milano).

Art. 5: Il concorso è articolato in: 

 –     Poesia

 –     ProsA 

Art. 6: Ogni Autore potrà presentare un numero massimo di tre opere, per ogni sezione o anche per una sola, in 5 COPIE, dattiloscritte o scritte a mano in carattere stampatello, con TRADUZIONE in ITALIANO. In un plico indirizzato a Giancarlo Volpi saranno inserite due buste: una contenente gli elaborati e contrassegnata da un motto e l’altra contenente le generalità (nome e cognome, indirizzo, tel., e-mail).

Art. 7: L’autore deve indicare la lingua nella quale sono composte le sue composizioni.

Art. 8: Le poesie dovranno avere le seguenti caratteristiche:

– essere inedite ed originali;

– essere redatte esclusivamente in una delle lingue della Regione Lombardia e dell’area lombarda

Inoltre, si invitano i poeti a comporre poesie possibilmente non superiori a 30 righe circa, onde evitare testi inutilmente prolissi e premiare la immediatezza del testo. Il giudizio della Giuria rimane insindacabile.

Art. 9: I brani in prosa, a loro volta, dovranno rispondere ai seguenti requisiti:

– essere inediti ed originali;

– essere redatti esclusivamente in una delle lingue della Regione Lombardia e dell’area lombarda;

– avere una lunghezza non superiore a quattro cartelle dattiloscritte o scritte a mano in modo chiaro e leggibile.

Verrà inoltre riconosciuto un premio speciale riservato agli autori under 40 in entrambe le sezioni.

Art. 10: Le opere inviate, anche se non scelte, non verranno restituite e si intendono liberamente donate, con ogni diritto di riproduzione all’Antica Credenza di Sant’Ambrogio che si riserva di pubblicarle, senza richiedere ulteriori autorizzazioni.

Art. 11: Per la valutazione verranno tenute in considerazione, oltre alla grafia e alla metrica (per quanto riguarda la poesia, ove necessario), alcuni criteri (la fantasia e l’originalità, il collegamento con l’attualità, l’espressione di particolari “valori” o il “senso poetico” che potrà emergere da ogni opera). Si consiglia, inoltre, per una corretta grafia, la consultazione dei vocabolari delle singole lingue locali. Il giudizio della Giuria è insindacabile e definitivo.           

Art. 12: Ai primi tre classificati delle due sezioni saranno riconosciuti dei premi (diplomi, targhe, statua di Sant’Ambrogio e o Tecoppa) che saranno consegnati all’atto della premiazione. Potranno essere previsti anche premi speciali a discrezione della Giuria.

Art. 13: L’Organizzazione declina ogni responsabilità nel caso che per motivi di forza maggiore, il Concorso non possa aver luogo.

Art. 14: Il presente regolamento potrà essere modificato in ogni momento dall’organizzazione, in caso di necessità, senza bisogno di darne comunicazione scritta e/o verbale.

 La Direzione del Concorso                

  • 4
  •  
  •  

Commenta per primo!

Non ci sono ancora domande.

Domande su questo bando?

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *