La lettura non permette di camminare, ma permette di respirare

“I Racconti del Gatto nero”

“Chi sogna di giorno conosce molte cose che sfuggono a chi sogna solo di notte.”

Con le parole di Edgar Allan Poe marchiate a fuoco nella mente, inauguriamo la prima edizione de I RACCONTI DEL GATTO NERO, premio letterario per scrittori emergenti.

Il premio è indetto dall’Associazione Culturale DEINOS, ente organizzatore del TOHorror Fantastic Film Fest, manifestazione dedicata alla cultura del fantastico tra le più longeve e importanti di Italia.

Da oltre vent’anni ci occupiamo di far circolare il fantastico in ogni sua forma, sostenendo autori indipendenti, nuovi talenti, opere inedite. I RACCONTI DEL GATTO NERO aggiunge un altro tassello alla nostra missione, andando ad affiancare le ormai abituali competizioni cinematografiche.

Il premio letterario si inserisce nella cornice della 20° edizione del TOHorror Fantastic Film Fest, che si svolgerà a Torino dal 28 ottobre al 1° novembre 2020, in partnership con il Museo Nazionale del Cinema.

Il premio è diviso in 2 categorie; le opere a cui si rivolge sono:

– racconti brevi (max 18.000 battute)

– sceneggiature (max 20 cartelle)

Saranno accettate opere inerenti i generi: fantastico, horror, fantascienza, thriller, fantasy, grottesco, macabro, bizzarro.

Saranno selezionati 5 finalisti per la categoria racconti e 10 finalisti per la categoria sceneggiature; tutti i finalisti riceveranno una scheda di lettura e le loro opere (previo consenso e volontà dell’autore) saranno pubblicate sul sito del TOHorror Fantastic Film Fest a partire da novembre 2020.

I vincitori di entrambe le categorie saranno eletti da una giuria di qualità (la cui composizione verrà annunciata a breve) formata da scrittori e sceneggiatori affermati nel panorama letterario, cinematografico e fumettistico italiano. La cerimonia di premiazione è prevista per sabato 31 ottobre a Torino.

I RACCONTI DEL GATTO NERO è una possibilità rivolta a tutti quegli scrittori “invisibili” che hanno pagine e pagine nascoste nei cassetti, che vivono di parole, di ore passate con la schiena curva a battere su una tastiera, di storie da raccontare.

  • 6
  •  
  •  

Commenta per primo!

Non ci sono ancora domande.

Domande su questo bando?

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *