La lettura non permette di camminare, ma permette di respirare

Premio Letterario "Sandro Sciotti – Città di Marino" II edizione

PREMIO LETTERARIO

SANDRO SCIOTTI – CITTÀ DI MARINO

Approvato con Delibera di Giunta Comunale n. 43 del 10.04.2019

 

II Edizione – 2019

Il Comune di Marino (RM) indice la II Edizione del Premio Letterario SANDRO SCIOTTI – CITTÀ DI MARINO. L’Assessorato alla Cultura del Comune di Marino, a 17 anni dalla morte, vuole ricordare il coraggio del Vice Brigadiere Sandro Sciotti, Medaglia d’Oro al Valor Militare alla memoria, avviando la II edizione 2019 del premio letterario a Lui intitolato.

Sandro Sciotti (Cesena, 28 maggio 1962 – Santa Maria delle Mole, 13 giugno 2002), Vicebrigadiere dell’Arma dei Carabinieri, è insignito della medaglia d’oro al valor militare alla memoria, il massimo riconoscimento in àmbito militare.

Tale riconoscimento, assegnato con D.P.R. in data 19 maggio 2003, recita la seguente motivazione: «Avvedutosi di una rapina in corso presso istituto di credito, con esemplare ardimento e consapevole sprezzo del pericolo, non esitava ad affrontare uno dei malfattori, appostato all’esterno della banca, bloccandolo a terra. Fatto segno da colpi d’arma da fuoco esplosi dai due complici, benché colpito in più parti del corpo, con eccezionale coraggio e non comune determinazione, replicava con l’arma in dotazione accasciandosi poi esanime al suolo. Fulgido esempio di elette virtù militari ed altissimo senso del dovere, spinto fino all’estremo sacrificio». La decorazione è stata concessa alla memoria del valoroso gesto.

 

È proprio il ricordo il dato determinante che deve esser promosso e tutelato, così da poter valorizzare tutti gli elementi connessi che ne rappresentano il fondamento: come il rispetto verso le istituzioni, l’educazione civica e la trasmissione dei valori sani della società. Ma soprattutto il Premio si prefigge di contribuire a diffondere il Valore per il quale Sandro Sciotti si è prodigato, salvaguardandolo e difendendolo sino a perdere la vita: la Legalità.

DISCIPLINARE

Art. 1

Il Premio è a tema libero, tranne che per il “racconto breve a tema” della Sezione Inediti. Tuttavia, data la statura etica di Sandro Sciotti, a cui il Premio è intitolato, saranno ben accette opere a vocazione di impegno civile e/o di denuncia politica e sociale.

Art. 2

Le opere, edite o inedite, contenenti incitazioni alla discriminazione (razziale, territoriale, sessuale, religiosa), alla violenza, alla guerra o ad altri contenuti ritenuti illeciti o eticamente riprovevoli, a discrezione della giuria, saranno escluse dal concorso.

Art. 3

Il Premio si articola in due sezioni:

A) SEZIONE EDITI: opere in lingua italiana, di autori italiani che abbiano compiuto i 18 anni, pubblicate nel 2017 –  2018 e 2019 (fino al 30.09.2019) da Case Editrici provviste di copyright e di codice ISBN, rispondenti ad una delle seguenti 3 tipologie: romanzo, raccolta di racconti e/o novelle, testo teatrale. Sono esclusi dal concorso volumi rispondenti ad altre tipologie letterarie (poesia, aforismi, sceneggiature, saggistica, etc.) o pubblicati in proprio, o comunque sprovvisti di codice ISBN;

B) SEZIONE INEDITI: opere inedite in lingua italiana, di autori italiani che abbiano compiuto i 18 anni, rispondenti ad una delle seguenti 3 tipologie: articolo giornalistico, racconto breve, racconto breve a tema “LEGALITÀ”, sviluppato su un “incipit” fornito, per la II Edizione, dal vincitore della Sezione Editi dell’anno precedente (2018). Per “inedite” si intendono opere mai pubblicate, neppure on line, pena l’esclusione dal concorso.

Art. 4

Ogni autore potrà partecipare a entrambe le sezioni, con 1 (una) sola opera per ciascuna sezione. Le opere saranno inviate a titolo gratuito e le copie (edite e inedite) non verranno restituite.

Art. 5

SEZIONE EDITI

La Giuria, composta dal Presidente DANTE MAFFÌA (scrittore candidato al Premio Nobel), e dai giurati PATRIZIA MANONI (educatrice, dirigente scolastico Istituto Maestre Pie Venerini di Marino), GIANNI MARITATI (giornalista TG1), M° MASSIMO MARTINELLI (Direttore della Banda dei Carabinieri), MARCO ONOFRIO (scrittore e critico letterario), NICOLINA CIANCI (psicologa, psicoterapeuta e criminologa), e coadiuvata da ANNA MARIA GAVOTTI (funzionario direttivo Area III – Servizio Stampa e Cerimoniale del Comune di Marino con funzioni di segretario verbalizzante), selezionerà 5 libri (tra quelli pervenuti in tempo utile e ammessi al concorso) pubblicati in Italia nel 2017 – 2018 e 2019 (fino al 30.09.2019).

Art. 6

Il premio per la sezione Editi consiste nella corresponsione della somma di € 1.500,00 (euro millecinquecento/00), al netto delle imposte di legge.

Art. 7

Il Premio dovrà essere ritirato personalmente dall’autore vincitore nella cerimonia all’uopo indetta.

Art. 8

L’opera dovrà essere spedita in n. 7 (sette) copie, per posta ordinaria, entro e non oltre il 30 settembre 2019 (farà fede il timbro postale), al seguente indirizzo: Comune di Marino, Assessorato alla Cultura, Largo Palazzo Colonna 1, 00047 Marino (RM). All’Assessorato alla Cultura dovrà, pertanto, pervenire in tempo utile un plico contenente:

– n° 7 (sette) copie dell’opera stampata o dattiloscritta su supporto cartaceo;

– n° 1 (una) busta sigillata anonima contenente il modulo di partecipazione (Allegato A) compilato e sottoscritto in ogni sua parte.

Art. 9

Le decisioni e/o le valutazioni della Giuria sono insindacabili. Per quanto non previsto nel presente Bando di Concorso, i provvedimenti su eventuali controversie e/o chiarimenti spettano autonomamente al Presidente della Giuria, il cui giudizio è inappellabile.

Art. 10

La Casa Editrice dell’opera vincitrice sarà invitata ad indicare l’assegnazione del premio mediante l’apposizione di una fascetta di copertina PREMIO LETTERARIO “SANDRO SCIOTTI” – CITTÀ DI MARINO sul libro Primo Classificato.

Art. 11

B) SEZIONE INEDITI

La Giuria, composta dal Presidente DANTE MAFFÌA (scrittore candidato al Premio Nobel), e dai giurati PATRIZIA MANONI (educatrice, dirigente scolastico Istituto Maestre Pie Venerini di Marino), GIANNI MARITATI (giornalista TG1), M° MASSIMO MARTINELLI (Direttore della Banda dei Carabinieri), MARCO ONOFRIO (scrittore e critico letterario), NICOLINA CIANCI (psicologa, psicoterapeuta e criminologa), e coadiuvata da ANNA MARIA GAVOTTI (funzionario direttivo Area III – Servizio Stampa e Cerimoniale del Comune di Marino con funzioni di segretario verbalizzante), selezionerà 5 (cinque) opere tra quelle pervenute in tempo utile e ammesse al concorso.

Art. 12

L’Incipit del racconto a tema “LEGALITÀ”, per la II Edizione, fornito dal vincitore della Sezione Editi della I edizione del Premio prof. Sabino Caronia è il seguente: ”Ma quando si rompe così il ritmo delle cose, esse, nella loro semplicità, risplendono come oro nel mondo” (tratto dalla seconda lettera di Aldo Moro alla moglie).

Art. 13

Per eventuali successive edizioni del Premio, l’Incipit del racconto a tema sarà fornito dal vincitore della Sezione Editi dell’anno precedente.

Art. 14

Il testo delle opere dovrà essere compreso tra un numero minimo di 3 cartelle editoriali ed un numero massimo di 10 cartelle. Ogni cartella editoriale si intende formata da 1800 battute, spazi inclusi. I testi inferiori o superiori a tale numero di cartelle saranno automaticamente esclusi dal concorso.

Art. 15

L’opera dovrà essere anonima, quindi non dovrà indicare in alcun punto del testo il nome dell’autore o altro riferimento che ne consenta il riconoscimento. Il nome dell’autore (con i relativi dati personali) dovrà essere indicato sul modulo di partecipazione (Allegato B), scaricabile dal sito: www.comune.marino.rm.gov.it

Art. 16

L’opera dovrà essere spedita in n. 7 (sette) copie, per posta ordinaria, entro e non oltre il 30 settembre 2019 (farà fede il timbro postale), al seguente indirizzo: Comune di Marino, Assessorato alla Cultura, Largo Palazzo Colonna 1, 00047 Marino (RM). All’Assessorato alla Cultura dovrà, pertanto, pervenire in tempo utile un plico contenente:

– n° 7 (sette) copie anonime dell’opera stampata o dattiloscritta su supporto cartaceo;

– n°1 (una) busta sigillata anonima contenente il modulo di partecipazione (Allegato B) compilato e sottoscritto in ogni sua parte.

Art. 17

Tutte le buste sigillate saranno registrate con un codice identificativo e custodite presso l’ufficio dell’Assessore alla Cultura del Comune di Marino. La segretaria del Premio affiderà copia delle opere alla Giuria, che procederà alla loro valutazione. Solo dopo l’individuazione delle 5 opere “selezionate” verranno aperte le buste per associare le opere ai rispettivi autori. Dalle 5 opere selezionate la Giuria provvederà alla ulteriore selezione delle 3 opere “finaliste”, tra le quali il Presidente di Giuria decreterà, a proprio insindacabile giudizio, l’opera vincitrice.

Art. 18

Le opere “selezionate” e “finaliste” della sezione Inediti verranno rese note durante la cerimonia di premiazione, che si svolgerà a Marino, nel mese di dicembre 2019.

Art. 19

Il premio per l’opera vincitrice della sezione Inediti consiste nella corresponsione della somma di € 500,00 (euro cinquecento/00), al netto delle imposte di legge. Gli autori finalisti, secondo e terzo classificati, riceveranno una targa ricordo.

Art. 20

Il Premio dovrà essere ritirato personalmente dall’autore vincitore nella cerimonia all’uopo indetta.

Art. 21

L’opera vincitrice e le opere finaliste saranno pubblicate sul sito: www.comune.marino.rm.gov.it. Gli autori finalisti dovranno pertanto inviare, entro la settimana successiva alla cerimonia di premiazione, la propria opera in formato elettronico all’indirizzo e-mail: annamaria.gavotti@comune.marino.rm.it.

Art. 22

Le decisioni e/o le valutazioni della Giuria sono insindacabili. Per quanto non previsto nel presente Bando di Concorso, i provvedimenti su eventuali controversie e/o chiarimenti spettano autonomamente al Presidente della Giuria, il cui giudizio è inappellabile.

Art. 23

Il regolare invio di un’opera al Premio implica la piena accettazione delle condizioni di partecipazione indicate nel regolamento stesso.

Marino, 3 aprile 2019

Il Dirigente Area III

Dott.ssa Simona Polizzano

  • 43
  •  
  •