La lettura non permette di camminare, ma permette di respirare

Premio nazionale di narrativa Storie pianura – seconda edizione 2022

PREMIO NAZIONALE DI NARRATIVA
Storie di pianura
La pianura: arazzo infinito di storie tessute fra terra e acqua.
seconda edizione 2022
(scadenza 31 gennaio 2023)

&

Il Consorzio di Bonifica Pianura di Ferrara e l’Associazione Culturale Gruppo Scrittori Ferraresi Aps, con il patrocinio del Comune di Ferrara, indicono il premio nazionale di narrativa Storie di pianura, seconda edizione 2022, come disciplinato dal seguente

BANDO

Art. 1 – PREMESSA

Il Consorzio di Bonifica Pianura di Ferrara e l’Associazione Culturale Gruppo Scrittori Ferraresi Aps, ciascuno nell’ambito dei propri obiettivi e compiti istituzionali, promuovono e organizzano la seconda edizione del Premio nazionale di narrativa Storie di pianura, nell’intento di far meglio comprendere questo tipico paesaggio che caratterizza alcune vaste zone della penisola italiana, attraverso lo strumento del racconto.

Questa seconda edizione, oltre a vedere l’adeguamento del tema proposto alle recenti avversità climatiche, gode del Patrocinio del Comune di Ferrara, come testimonianza fattiva del valore culturale riconosciuto al Premio e per incentivare la valorizzazione di giovani Autori, under 40, che già nella precedente edizione hanno dimostrato interesse partecipando numerosi.

Pianure un tempo inospitali, aride o al contrario paludose, che la costante opera dell’uomo ha adattato nel corso dei secoli alle proprie esigenze sociali e produttive, spesso battendosi contro ostacoli naturali che parevano insormontabili. Pianure ora divenute campi coltivati a perdita d’occhio, attraversati da reti idrauliche fitte come sistemi circolatori, che distribuiscono l’acqua quando e dove serve alle colture e, viceversa, la raccolgono e confluiscono al mare nei momenti critici di eccesso. Il racconto dunque come occasione di approccio a sé stessi e al paesaggio che ci accoglie.

La prima edizione del Premio è coincisa con il centenario della bonifica moderna in Italia e con la scoperta archeologica della città etrusca di Spina in Valle Pega, vicino a Comacchio, proprio in occasione di lavori di bonifica delle Valli: una grande, gigantesca impresa umana che ha trasformato per sempre il territorio ferrarese.

Oggi le sfide sono cambiate, ma sono altrettanto complesse: la siccità dell’estate 2022, la peggiore degli ultimi 500 anni, ha reso manifesta la necessità di ripensare i territori alla luce dei cambiamenti climatici: quali imprese umane attendono il nostro futuro?

Dopo avere lottato con successo, grazie alla bonifica idraulica, contro l’acqua che invadeva molta parte del territorio, nemica della salute e dello sviluppo, ora all’improvviso ci troviamo in uno scenario dagli aspetti controversi: la siccità, l’acqua del mare che risale nel fiume per molti chilometri, il surriscaldamento terrestre, tempeste sempre meno sporadiche con effetti devastanti.

Il futuro, che pareva così lontano, è già oggi. E l’ingegno, la tecnologia e la caparbietà degli uomini saranno, di nuovo, ciò che farà la differenza.

Art. 2 – TEMA

La precedente premessa offre all’attenzione degli Autori ampiezza di spunti tematici a cui ispirarsi per ideare e scrivere i propri racconti nella più ampia libertà creativa personale.

La pianura, arazzo infinito di storie future, presenti e passate, tessute fra terra e acqua. Orizzonti privi di ostacoli si stagliano lontani, lasciando immaginare che più oltre possa esservi qualsiasi cosa, o forse nulla. La bonifica idraulica, secolare opera dell’uomo per restituire alla prosperità queste lande desolate, tatuaggio d’acqua impresso nella terra. Il paesaggio e le sue mutazioni, l’antropizzazione come realizzazione di una visione di benessere. Il lavoro nei campi. La paziente attesa del succedersi delle stagioni. Da terre paludose liberate dall’acqua e dalla miseria, a terre assetate che oggi la reclamano. La siccità: minaccia incombente di nuove povertà.

Aspetti storici, culturali, ambientali, sociali ed economici attinenti al tema, lasciati trasparire tra le righe di un’esperienza quotidiana personale, di uno sguardo, di un ricordo, di una speranza.

I racconti degli Autori devono tanto necessariamente quanto liberamente riferirsi a questo tema, inteso come protagonista o come sfondo della narrazione.

Art. 3 – SEZIONE UNICA DI NARRATIVA – RACCONTO BREVE INEDITO

Il Premio prevede un’unica sezione di narrativa.

Sono richiesti racconti brevi, in lingua italiana, di massimo 12.000 battute, spazi inclusi, titolo escluso, utilizzando preferibilmente il carattere Times New Roman corpo 12, interlinea del paragrafo 1,5.

Viene lasciata libertà di stile e di tecnica espressiva. Sono ammessi racconti, fiabe, dialoghi od altre forme di narrazione.

Il testo deve essere prodotto sia in formato editabile Word© (estensione del file .doc o .docx) sia in formato PDF. Il nome del file deve coincidere con il titolo del racconto.

Il testo del racconto deve risultare anonimo, ossia privo del nominativo dell’Autore e di qualsiasi altro riferimento che ne possa rendere nota l’identità, pena l’esclusione dal Premio.

Le opere candidate devono essere inedite, non devono aver partecipato ad altri premi o concorsi e non devono essere già state pubblicate, a stampa od online.

Art. 4 – REQUISITI, SCHEDA E QUOTA DI PARTECIPAZIONE

La partecipazione è aperta a tutti gli Autori, senza distinzione di genere, cittadinanza o nazionalità, che abbiano compiuto 18 anni entro la data di scadenza del presente Bando.

Ogni Autore può partecipare con un solo racconto, di cui deve essere l’esclusivo e legittimo proprietario e detentore dei diritti dell’opera intellettuale. Iscrivendosi, l’Autore si impegna a non ledere i diritti di proprietà intellettuale altrui o la titolarità di terzi in base a quanto previsto dalla legge, sollevando i Promotori da qualsivoglia responsabilità in merito ad eventuali inadempienze, oneri finanziari o lesioni di diritti relativi all’opera presentata al Premio.

Ai fini della partecipazione è necessario che l’Autore stampi, compili, sottoscriva, scannerizzi ed invii in formato PDF, unitamente all’opera in concorso, la SCHEDA DI PARTECIPAZIONE allegata al presente Bando, accompagnandola con la copia fronte/retro di un DOCUMENTO D’IDENTITÁ.

La partecipazione al Premio prevede una quota d’iscrizione di € 10,00, a titolo di rimborso spese di organizzazione e segreteria. Tale somma deve essere versata, entro la data di scadenza del presente Bando, esclusivamente a mezzo di bonifico bancario o bancoposta a favore della Associazione Culturale Gruppo Scrittori Ferraresi, Banca BPER Ferrara, IBAN: IT77O0538713000000000013105. La causale del versamento deve riportare la dicitura “Iscrizione Premio Storie di pianura”. Il titolare del conto del versante può essere persona diversa dall’Autore, che agisca in suo nome e nel suo interesse, purché in tal caso venga indicato nella causale anche il nominativo dell’Autore.

L’ATTESTAZIONE BANCARIA dell’avvenuto versamento deve essere stampata ed inviata in formato PDF unitamente all’opera in concorso.

Art. 5 – MODALITÀ E SCADENZA DI INVIO

Il racconto, nei previsti duplici formati editabile e PDF, deve essere inviato esclusivamente a mezzo di posta elettronica non certificata, entro le ore 24:00 del 31 gennaio 2023, al seguente indirizzo e-mail:
storiedipianura@libero.it.

All’invio farà seguito una conferma di ricevimento. Qualora questa non pervenisse entro una settimana, l’Autore potrà contattare la segreteria del Premio ai recapiti indicati al successivo art. 12.

Non verranno prese in considerazione opere pervenute successivamente alla scadenza indicata. Le opere verranno raccolte in ordine di arrivo, in forma anonima, per garantire la correttezza dei lavori della Giuria popolare e della Giuria tecnica.

La e-mail di accompagnamento dell’opera in concorso deve riportare quale oggetto la seguente dicitura: “Premio Storie di pianura”, e deve riportare nei contenuti il nominativo dell’Autore, la data di nascita, il Comune e la Provincia di residenza, il recapito telefonico, il recapito di posta elettronica non certificata e il titolo del racconto.

Riepilogando, la suddetta e-mail di accompagnamento deve essere inviata con i seguenti allegati, pena l’esclusione dal Premio:

1.       RACCONTO in formato editabile Word© (estensione del file .doc o .docx);

2.       RACCONTO in formato PDF;

3.       SCHEDA DI PARTECIPAZIONE compilata e sottoscritta, in formato PDF;

4.       ATTESTAZIONE BANCARIA DEL VERSAMENTO in formato PDF;

5.       COPIA DI UN DOCUMENTO D’IDENTITÁ in formato PDF.

Art. 6 – PRESELEZIONE DEI FINALISTI – GIURIA POPOLARE

Le opere pervenute verranno inizialmente sottoposte alla valutazione di una Giuria popolare, composta principalmente da soci dell’Associazione Culturale Gruppo Scrittori Ferraresi.

L’esame e la valutazione delle opere verranno effettuati in forma strettamente anonima. Il parere della Giuria popolare è inappellabile e insindacabile.

La Giuria popolare selezionerà i racconti finalisti in numero congruo rispetto alla quantità delle opere pervenute, in ogni caso non inferiore a 10, che verranno sottoposti alla Giuria tecnica.

Art. 7 – VALUTAZIONI FINALI DI MERITO – GIURIA TECNICA

Le opere selezionate dalla Giuria popolare saranno valutate da una Giuria tecnica, formata da personalità di cultura e rappresentanti dei Promotori. La Giuria tecnica si compone di N° 7 membri, di cui uno assume il ruolo di Presidente.

La composizione della Giuria tecnica è resa nota con uno specifico elaborato, allegato al presente Bando.

I Promotori del Premio si riservano la facoltà di sostituire, in caso di necessità, uno o più componenti della Giuria tecnica. In tal caso se ne darà pubblico avviso sui siti web del Consorzio di Bonifica Pianura di Ferrara e del Gruppo Scrittori Ferraresi.

La Giuria tecnica, sulla base della sensibilità artistica e personale di ciascun componente e nel rispetto dei principi di equità, trasparenza e riservatezza delle operazioni, potrà apprezzare congiuntamente diversi aspetti, quali l’attinenza al tema proposto, l’efficacia comunicativa, l’originalità del punto di vista, il valore dei contenuti, la strategia narrativa, lo stile e la tecnica della forma espressiva, la qualità letteraria complessiva dell’opera.

Tra gli autori di qualsiasi età, in base al punteggio raggiunto, la Giuria tecnica individuerà i racconti classificati al 1°, 2° e 3° posto, potendo inoltre segnalare altri racconti per particolari meriti.

Tra gli Autori che alla data di scadenza del presente Bando non abbiano compiuto 40 anni, ossia quelli nati dal 1° febbraio 1983 in poi, la Giuria tecnica individuerà inoltre il racconto, non già facente parte della suddetta terna di vincitori, meritevole del “premio speciale giovani”, come appresso indicato.

Non saranno ammesse premiazioni ex-aequo. I giudizi verranno accompagnati da brevi motivazioni.

L’esame e la valutazione delle opere verranno effettuati in forma strettamente anonima. Il parere della Giuria tecnica è inappellabile e insindacabile.

Art. 8 – PREMI E CERIMONIA DI PREMIAZIONE

Saranno assegnati i seguenti premi in denaro (esclusivamente mediante bonifico bancario):

PREMIO STORIE DI PIANURA

·         primo classificato: € 500,00;

·         secondo classificato: € 300,00;

·         terzo classificato: € 200,00.

PREMIO SPECIALE GIOVANI

·         premio speciale giovani: € 300,00.

Agli Autori dei racconti premiati e segnalati verrà altresì consegnato un attestato di partecipazione riportante, tra l’altro, il nome dell’Autore, il titolo del racconto, la posizione in classifica o la segnalazione e le motivazioni della Giuria tecnica.

La comunicazione degli esiti del Premio sarà inviata esclusivamente agli Autori vincitori e segnalati (non ai finalisti e agli altri Autori), unitamente all’invito a partecipare alla cerimonia di premiazione, all’indirizzo di posta elettronica indicato all’atto dell’iscrizione.

Per il ritiro dei premi è richiesta la presenza degli Autori vincitori e segnalati alla cerimonia di premiazione. In caso di assenza per motivi di forza maggiore, sarà possibile il ritiro da parte di persona appositamente delegata. I premi non ritirati non verranno assegnati.

La cerimonia di premiazione, della quale verrà data ampia informazione, si terrà presso la sede del Consorzio di Bonifica Pianura di Ferrara, in Via Borgo dei Leoni 28, a Ferrara, nell’ambito della manifestazione annuale dedicata alla “Settimana della bonifica”, presumibilmente nel mese di maggio 2023, di sabato, in orario pomeridiano. Luogo, data e orario della cerimonia verranno in ogni caso comunicati agli invitati.

Art. 9 – PUBBLICITÀ E PUBBLICAZIONE DELLE OPERE

Nelle sue diverse fasi, il Premio verrà pubblicizzato sui siti web e sulle pagine Facebook® del Consorzio di Bonifica Pianura di Ferrara e del Gruppo Scrittori Ferraresi. Attraverso l’ANBI, Associazione Nazionale Bonifica e Irrigazione, verrà inoltre interessato il circuito nazionale dei Consorzi di Bonifica. Saranno altresì interessati i principali media giornalistici e televisivi locali.

In particolare, al termine dei lavori della Giuria popolare, l’elenco dei racconti finalisti verrà reso noto sui siti web e sulle pagine Facebook® del Consorzio di Bonifica e del Gruppo Scrittori Ferraresi.

A loro giudizio, il Consorzio di Bonifica Pianura di Ferrara e il Gruppo Scrittori Ferraresi, congiuntamente o separatamente, si riservano altresì di pubblicare una selezione dei migliori racconti sia sui rispettivi siti web, sia su una apposita antologia cartacea, a distribuzione gratuita, e/o su altre proprie pubblicazioni (quali, ad esempio, la rivista semestrale L’Ippogrifo del Gruppo Scrittori Ferraresi, edita in formato cartaceo a distribuzione gratuita e disponibile anche online sul sito web del Gruppo).

Art. 10 – DIRITTI E AUTORIZZAZIONI

La proprietà intellettuale dei testi e i conseguenti diritti restano in capo agli Autori, ma con l’iscrizione al Premio e l’invio delle opere questi acconsentono espressamente all’utilizzo gratuito delle opere stesse, secondo quanto di seguito specificato e fermo restando il rispetto dei diritti spettanti ai Promotori del Premio.

Tutti i testi inviati potranno essere liberamente utilizzati dai Promotori del Premio – esclusa ogni finalità di lucro – per la durata di 36 mesi decorrenti dalla data di scadenza del presente Bando, nell’ambito delle manifestazioni culturali collegate al Premio e sui mezzi di promozione e diffusione dello stesso, per l’allestimento di attività culturali e/o esposizioni, per la produzione di materiale informativo, promozionale, editoriale, per la comunicazione delle iniziative del Consorzio di Bonifica Pianura di Ferrara e dell’Associazione Culturale Gruppo Scrittori Ferraresi nonché, in generale, per il perseguimento dei rispettivi scopi istituzionali. I suddetti utilizzi dei testi da parte dei Promotori saranno del tutto liberi e discrezionali, garantendo, sempre e comunque, la citazione del nome dell’Autore ed il riferimento al presente Premio. L’Autore non potrà esigere alcun compenso o avanzare qualsiasi altra pretesa.

Art. 11 – ALTRE NORME

La partecipazione al Premio implica l’accettazione integrale del presente Bando, senza alcuna condizione o riserva, nonché il trattamento dei dati dell’Autore ai sensi del D.Lgs. 196/2003 e ss.mm.ii. e del Regolamento Europeo GDPR 679/2016.

Per quanto non previsto dal presente Bando valgono le deliberazioni dei Promotori, della Giuria popolare e della Giuria tecnica.

A giudizio insindacabile dei Promotori, la mancanza o il difetto di anche una sola delle condizioni essenziali che regolano la validità dell’iscrizione può determinare l’esclusione dal Premio.

Art. 12 – CONTATTI

Per eventuali chiarimenti e informazioni ci si può rivolgere ai seguenti contatti:

·         Roberto Giacometti, socio del Gruppo Scrittori Ferraresi, cell. 338 7825662, e-mail storiedipianura@libero.it;

·         Martina Berneschi, Cristiano Campagnoli – Ufficio Comunicazione del Consorzio di Bonifica Pianura di Ferrara, tel. 0532 218235, 0532 218256, e-mail direzione@bonificaferrara.it.

Art. 13 – ALLEGATI

Formano parte integrante del presente Bando i seguenti allegati:

·         Composizione e cenni biografici della Giuria tecnica;

·         Scheda di partecipazione.

 

PREMIO NAZIONALE DI NARRATIVA
Storie di pianura
La pianura: arazzo infinito di storie tessute fra terra e acqua.
seconda edizione 2022

&

GIURIA TECNICA

La Giuria tecnica è così composta:

Stefano Muroni (presidente). Attore, autore e regista di opere cinematografiche e televisive a sfondo storico-sociale, scrittore e imprenditore. Con Rubens giocava a pallone, (Pendragon, 2021) ha vinto il premio Acqui Terme nella sezione romanzo storico. A Ferrara ha fondato la filiera creativa “Ferrara la Città del Cinema” e la Scuola d’arte cinematografica Florestano Vancini.

Bruna Graziani. Ideatrice, coordinatrice e direttrice artistica di CartaCarbone Festival Letterario, Autobiografia & Dintorni, che si tiene annualmente a Treviso con sempre maggiori consensi. Si occupa di scrittura narrativa e autobiografica. Ha fondato Il Portolano, laboratorio permanente e itinerante che organizza eventi culturali, incontri con gli scrittori e corsi di scrittura creativa, narrativa e autobiografica. Autrice di saggi sulla scrittura. Editor e curatrice di collane editoriali.

Paolo Spinello. Per 25 anni ha gestito in Adria la propria libreria. Appassionato ed esperto di letteratura, ha fondato in Adria la casa editrice Apogeo Editore, pubblicando libri dai primi anni 2000 fino al 2021. Oggi è socio dell’associazione REM – Ricerca Esperienza Memoria, che pubblica l’omonima rivista culturale e prosegue l’attività editoriale di Apogeo.

Franco Dalle Vacche. Imprenditore agricolo. Profondo conoscitore della bonifica idraulica e delle relative problematiche di gestione. Per oltre 25 anni amministratore dei Consorzi di Bonifica ferraresi. Con sempre più frequenti e rilevanti iniziative didattiche, divulgative e culturali, ha contribuito in maniera significativa a far comprendere ad una più vasta platea l’importanza della bonifica idraulica.

Riccardo Mantovani. Membro del Comitato Amministrativo del Consorzio di Bonifica Pianura di Ferrara. Vanta una lunga esperienza nei settori delle relazioni sindacali e della gestione del personale. Attuale responsabile sindacale e vicesegretario provinciale di Confartigianato Ferrara. Lettore di saggistica, appassionato di elettronica, musica e storia moderna e contemporanea, è anche sommelier e cultore della buona cucina.

Eleonora Rossi. Giornalista pubblicista, dal 1997 collabora con Il Resto del Carlino e altre testate. Direttrice responsabile de L’Ippogrifo, rivista del Gruppo Scrittori Ferraresi. Diplomata al Corso per Autori della scuola di Giulio Rapetti, in arte Mogol. Poetessa pluripremiata, è autrice di numerose sillogi, tra le quali Ho svaligiato l’universo (Aletti Editore, 2020). Ha inoltre pubblicato numerosi saggi critici, articoli e interviste sulla poesia e la letteratura.

Gina Nalini Montanari. Cofondatrice e vicepresidente del Gruppo Scrittori Ferraresi. Dopo anni di insegnamento negli istituti superiori ha approfondito l’interesse per la ricerca storica, nel cui ambito ha affinato la tecnica del saggio narrato, toccando spesso temi e personaggi di ambito ferrarese. Molti suoi saggi sono pubblicati in riviste e periodici cittadini e nazionali.

Al Presidente e ai Membri della Giuria tecnica va la gratitudine dei Promotori, per avere gentilmente accettato di offrire gratuitamente la loro preziosa collaborazione.

 

PREMIO NAZIONALE DI NARRATIVA
Storie di pianura
La pianura: arazzo infinito di storie tessute fra terra e acqua.
seconda edizione 2022

&

SCHEDA DI PARTECIPAZIONE
(compilare a mano in stampatello, oppure in videoscrittura, datare, firmare e scannerizzare in PDF)

Il/la sottoscritto/a ………………………………………………………………………………………………..

nato/a a …………………………………………….……..… il …………….………. età al 31/01/2023 ……..

residente a …………………………………………………………………….……… CAP ……..……………
(Comune e sigla Provincia)

in ………………..………………………………………………………………………………………………..
(Via/Piazza, numero civico)

cell. ……………..……….…..………… e-mail ………………………………………………………………..

chiede di partecipare al premio letterario Storie di pianura con il racconto intitolato:

……………………………………………………………………………………………………………………

e a tal fine
DICHIARA

·        Di aver preso completa visione del Bando del Premio e di accettarne incondizionatamente le regole, ivi comprese, per quanto non disciplinato dal Bando medesimo, le determinazioni dei Promotori, della Giuria popolare e della Giuria tecnica.

·        Che il sopra indicato racconto è inedito, non è già stato pubblicato a stampa od online e non ha partecipato ad altri premi o concorsi letterari.

·        Di essere l’esclusivo/a e legittimo/a proprietario/a dei diritti del suddetto racconto. Di non ledere i diritti di proprietà intellettuale altrui o la titolarità dei terzi in base a quanto previsto dalla legge. Di sollevare i Promotori da qualsivoglia responsabilità in merito ad eventuali inadempienze, oneri finanziari o lesioni di diritti relativi al racconto medesimo.

·        In caso di vincita del 1°, 2° o 3° premio, o in caso di vincita del premio speciale giovani, o in caso di menzione speciale, di essere disponibile, salvo impedimenti di forza maggiore, a recarsi a Ferrara a proprie spese e prendere parte alla cerimonia di premiazione.

·        Di autorizzare il Consorzio di Bonifica Pianura di Ferrara e l’Associazione Culturale Gruppo Scrittori Ferraresi Aps, senza avere nulla a pretendere, a pubblicare il suddetto racconto in formato digitale sui propri siti web e pagine Facebook®, nonché in formato cartaceo su un’apposita antologia e/o su altre proprie pubblicazioni a distribuzione gratuita.

·        Di autorizzare l’Associazione Culturale Gruppo Scrittori Ferraresi ed il Consorzio di Bonifica Pianura di Ferrara ad utilizzare liberamente e gratuitamente il sopra indicato racconto per la durata di 36 mesi decorrenti dalla data di scadenza del Bando, nell’ambito delle manifestazioni culturali collegate al Premio e sui mezzi di promozione e diffusione dello stesso, per l’allestimento di attività culturali e/o esposizioni, per la produzione di materiale informativo, promozionale, editoriale nonché, in generale, per il perseguimento dei rispettivi scopi istituzionali.

·        Di essere consapevole che le dichiarazioni non veritiere possono comportare l’esclusione dal Premio e la revoca di eventuali riconoscimenti ottenuti grazie a tali dichiarazioni, anche successivamente alla premiazione.

·        Di autorizzare i Promotori del Premio a trattare i dati personali qui forniti dal/la sottoscritto/a, ai sensi del D.Lgs. 196/2003 e ss.mm.ii. e del Regolamento Europeo GDPR 679/2016, ai soli fini della gestione organizzativa del Premio.

·        Di avere allegato alla mail di accompagnamento i seguenti elaborati in formato digitale:

1.      La presente SCHEDA DI PARTECIPAZIONE compilata e sottoscritta, in formato PDF;

2.      RACCONTO in formato editabile Word© (estensione del file .doc o .docx);

3.      RACCONTO in formato PDF;

4.      ATTESTAZIONE BANCARIA DEL VERSAMENTO in formato PDF;

5.      COPIA DI UN DOCUMENTO D’IDENTITÁ in formato PDF.

 

Data ……………………………

Firma ……………………………………………………………

  • 15
  •  
  •  

Commenta per primo!

Non ci sono ancora domande.

Domande su questo bando?

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Non perdere un aggiornamento!

Non perdere
un aggiornamento!

Iscriviti alla nostra mailing list
per rimanere sempre aggiornato.

Iscriviti alla nostra mailing list per rimanere sempre aggiornato. Iscrivimi alla NewsLetter