La lettura non permette di camminare, ma permette di respirare

Tra elfi, nani e draghi

Dopo il successo del primo concorso, TurnoZero, in collaborazione con Giochi di Ruolo – Il GdR in Italia, propone una nuova avventura. Per tutti gli aspiranti scrittori e appassionati di giochi arriva Tra elfi, nani e draghi, il nostro secondo concorso letterario di racconti ispirato al fantasy nel GdR.

Raccontateci le vostre avventure: le migliori saranno editate e pubblicate sul nostro sito. Il racconto vincitore del concorso sarà pubblicato accanto agli inediti di Matteo CortiniGilbert Gallo e Angelo Peluso nel secondo numero della nostra rivista.

Regole e modalità per la partecipazione

Art. 1: Il racconto deve essere di una lunghezza compresa fra le 2 e le 5 cartelle (4000 – 10000 caratteri spazi inclusi).

Art. 2: Il testo si può ispirare a GdR di genere fantasy di qualunque accezione. Non devono mancare gli elementi classici del genere (elfi, maghi, nani, orchi, ecc), indifferentemente dell’ambientazione (D&D, Warhammer Fantasy, Warhammer 40.000, Pathfinder, Il Signore degli Anelli, Shadowrun, L’Ultima Bomba, L’Ultima Torcia, ecc).

Art. 3: Il racconto può essere auto-conclusivo o con finale aperto.

Art. 4: Per inviare il racconto devi compilare il form linkato.

Art. 5: È possibile inviare più di un racconto, ma può essere selezionato massimo 1 racconto per autore.

Art. 6: Il concorso termina il 19/08/2020.

Art. 7: I manoscritti che non corrispondono alle caratteristiche elencate non saranno presi in considerazione.

Art. 8: La chiusura delle votazioni avverrà il 17/09/2020.

Il risultato del concorso verrà annunciato il 21/09/2020 tramite i nostri canali social e sul sito.
La rivista verrà pubblicata il 24/09/2020 e sarà scaricabile gratuitamente da questa pagina.

Il concorso

I manoscritti ricevuti verranno letti e sottoposti a una prima selezione.
Ogni due settimane verrà scelto un racconto, per un totale di otto racconti, che verrà lavorato dai nostri editor.
Il racconto scelto verrà pubblicato sul nostro sito e sui nostri canali social: Facebook e Instagram.
Sia i nostri follower che la redazione di Turno Zero valuteranno i racconti scelti (in votazioni separate). Sul sito verrà fornito il link per accedere alla pagina per la valutazione.
Il racconto che avrà riscosso maggior gradimento vincerà il concorso Tra elfi, nani e draghi e sarà pubblicato sul secondo numero della rivista Turno Zero, insieme a quelli di Matteo Cortini, Gilbert Gallo e Angelo Peluso. La rivista sarà scaricabile gratuitamente da questa pagina, e verrà inviata a fumetterie e ludoteche che collaborano con noi.
Nel caso in cui il voto della redazione non combaci con il voto del pubblico, i racconti pubblicati sulla nostra rivista saranno, quindi, due.

Per maggiori informazioni potete contattarci a questi indirizzi email:

Informazioni

Ufficio

Concorsi

  • 33
  •  
  •  

11 Commenti a Tra elfi, nani e draghi

  1. Ludo

    Avevo una domanda riguardo il copyright, ho letto in un’altra risposta che bisognerebbe evitare l’utilizzo di nomi presi direttamente da un franchise, ma per un racconto ambientato nell’universo di warhammer 40k potrebbe essere un problema, perchè ogni elemento di quel mondo ha nomi specifici, è possibile utilizzare almeno termini di base come “orko” o “space marine” o dovrei evitare?

  2. Maggie

    Ciao! Bellissima iniziativa!
    Volevo sapere, quindi, se io scrivo ad esempio.. “Gandalf il grigio stava attraversando le nere terre di Mordor” (quindi inserisco il nome di un personaggio e di un luogo già esistenti e gli faccio fare e dire cose inventate da me), va bene oppure devo usare nomi di fantasia? Come funziona?

    Grazie in anticipo.

    • daniele iannucci

      Ciao Maggie.
      Per la questione di diritti e copyrights sarebbe più facile se il racconto fosse “liberamente ispirato a…”. Con l’inserimento di termini e nomi coperti da diritti si potrebbe incorrere nell’impossibilità di pubblicare il racconto (essendo questo un progetto gratuito). Quindi, evitare riferimenti espliciti sarebbe meglio, ma nulla ti vieterà di scrivere di “un certo mago dalle vesti colore della cenere che vaga per le terre nere terre”, per intenderci.

      Per ulteriori esempi, ti consiglio di andare a vedere i racconti già pubblicati sul nostro sito, così da avere un’idea chiara di cosa è possibile o meno, soprattutto con ambientazioni e giochi stranieri.

  3. claudia

    Vorrei sapere, non ho mai giocato un GdR, posso mandare il racconto e, se lo ritenete idoneo lo tenete oppure mi informate in caso contrario? Grazie.

    • daniele iannucci

      Ciao Claudia,
      Se il racconto, di base, rientra nei criteri di battute e presenza di archetipi fantasy, viene comunque letto e preso in considerazione. Nel caso in cui non fosse abbinato a nessun gioco di ruolo, specificalo nella mail di invio, e i nostri editor si adopereranno per legarlo a un gioco di ruolo idoneo. Nel caso venisse valutato positivamente (una volta arrivato in lettura) verrai avvisata di tutto. Grazie per l’interessamento!

  4. LORENA

    scusate può essere un racconto fantasy con gli elementi essenziali o bisogna per forza aver giocato a un dgr, in questo caso world of warcraft online può essere considerato?

    • Turno Zero

      Ciao Lorena.
      Non serve aver giocato un GdR, dal momento in cui potranno essere i nostri editor ad abbinare il racconto al giusto GdR. Nel caso di World of Warcraft va benissimo.
      Grazie per l’interessamento!

  5. Tommaso

    Salve, vorrei capire una cosa: i racconti devono essere ambientati in uno degli universi da voi citati, o possono avere un’ambientazione libera?

    Grazie

    Tommaso

    • Turno Zero

      Ciao Tommaso.
      Se il racconto verrà valutato idoneo alla pubblicazione, dovrà per forza di cose essere legato a una delle centinaia di ambientazioni di GdR. Ma, nel caso l’autore non possa, riesca o voglia, sarà il nostro staff di editor ad aiutare l’autore a legare il racconto a una di queste ambientazioni. Ci sarà davvero l’imbarazzo della scelta, quindi nessun problema. Non servirà inserire nomi o termini specifici, anche inventanti o di libera fantasia andranno più che bene.

      • Tommaso

        Grazie per la risposta.

        • claudia

          Grazie per la mail. Spero partecipare.

Domande su questo bando?

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *