La lettura non permette di camminare, ma permette di respirare

-30 giorni alla scadenza di Graffiti METROpolitani: la poesia sulle pagine del quotidiano Metro

Poco meno di trenta giorni per partecipare alla seconda edizione di Graffiti METROpolitani, il Premio Nazionale di Poesia realizzato con la collaborazione del quotidiano Metro con la partecipazione di Lavazza e di Adnav Edizioni-Memoriosa.

Tre sezioni per tre modi diversi di fare Poesia:

“Viaggio metropolitano” per cogliere le sensazioni particolari legate allo spostamento breve spinto dalla frenesia degli impegni della giornata. Un incontro casuale alla fermata, uno scambio di parole, il silenzio o il frastuono lungo i binari, l’attesa in coda al semaforo: un viaggio metropolitano può riservare sorprese e ispirare pensieri, riflessioni, fantasie legate a tempi e spazi lontani.

“Tema libero” per dare spazio alla creatività più sfrenata e scegliere liberamente l’argomento sul quale esprimersi.

“Poesia lunga un Metro” per avere un limite preciso, anzi precisissimo: 600 caratteri spazi compresi e accettare la sfida di comporre versi (a tema libero) che sono racchiusi all’interno di una riga lunga un metro esatto.

I vincitori del concorso vedranno le loro opere pubblicate sulle pagine di Metro, il quotidiano free più diffuso nel mondo che è presente, ogni giorno, a Torino, Milano e Roma.
Fra le opere meritevoli di attenzione sarà selezionata una poesia che riceverà il “Premio METRO”.  Saranno inoltre assegnate dieci menzioni speciali.

Durante la premiazione, ai vincitori saranno consegnati i premi messi a disposizione da Lavazza e da Adnav Edizioni-Memoriosa.
Su Metro verranno pubblicate le prime 10 poesie di ciascuna sezione, le menzioni speciali, la poesia “Premio METRO”. Le 100 migliori poesie verranno inserite in una raccolta.

I contributi poetici devono essere inoltrati entro il 15 aprile 2019 con le modalità descritte all’interno del regolamento che è pubblicato su www.yowras.it

Ultime Rassegna Stampa