La lettura non permette di camminare, ma permette di respirare

-30 giorni alla scadenza di Graffiti METROpolitani. La tua poesia verrà pubblicata sul quotidiano Metro

Ghiribizzi bizzarri, cattedrali di fumo, facce e tracce, giungle e serpenti, incontri e sorrisi nel racconto del “viaggio metropolitano” attraverso la voce dei poeti: la poesia in prima pagina nel Concorso Graffiti METROpolitani.

Poco meno di trenta giorni per partecipare a Graffiti METROpolitani, il Premio Nazionale di Poesia realizzato con la collaborazione del quotidiano Metro e con la partecipazione di Lavazza.

Un viaggio metropolitano può essere ricco di spunti per chi ha un animo poetico e riesce a cogliere le suggestioni che regala uno spostamento breve o lungo attraverso la città.

L’Associazione culturale YOWRAS Young Writers & Storytellers, ideatrice del concorso, ha sede a Pinerolo, abbiamo interpellato alcuni poeti pinerolesi, che hanno al loro attivo la pubblicazione di numerose raccolte, per farci narrare in versi il loro “viaggio metropolitano”, ne è scaturito un insieme di sguardi e stili differenti per un tema quanto mai attuale.

Un viaggio ha tante facce
E lascia tante tracce
In metro… tante facce
Con differenti tracce
Danilo Torrito

Immersi nel traffico
tanti, insieme,
chiusi ognuno nella propria solitudine…
ma, se lo vogliamo,
incontri, relazioni, sorrisi, amicizie.
Liliana Rasetti

Aggrovigliati in tentacoli di strade,
navighiamo a vista tra serpenti di auto
e giungle di grattacieli: la metropoli ci ingoia
e nel viaggio tutte le facce sono uguali…
Postremo Vate

Sospinto dalle tue cattedrali di fumo
sono giunto anch’io tra le correnti del viaggio
come il richiamo della rondine a primavera
Antonio Derro

Driveri dla sità
Cand che l’òm ëd la campagna solenga
a dev pijé l’andi për la sità granda
a venta ch’as caria ’d granda passiensa
soportand d’amblé ël driveri dròli.
Carlin Pòrta

Ghiribizzi della città
Quando l’uomo della campagna solinga
deve prendere l’avvio per la grande città
bisogna che si armi di grande pazienza
sopportando di botto i ghiribizzi bizzarri.

Graffiti METROpolitani prevede due sezioni: “Viaggio metropolitano” e tema libero.

Particolare rilevanza viene data agli autori minorenni per i quali verrà composta una Classifica Giovani.

Sul quotidiano Metro verranno pubblicate le prime 10 poesie di ciascuna sezione, le menzioni speciali, la poesia “Premio Metro”. Durante la premiazione, ai vincitori verranno consegnati i premi messi a disposizione da Lavazza.

Le poesie dovranno essere inoltrate entro il 15 gennaio 2018. Il regolamento completo è pubblicato su www.yowras.it

 

 

 

Ultime Rassegna Stampa