✹ Corso "La struttura in 3 atti": l'offerta scade sabato! ✹

La lettura non permette di camminare, ma permette di respirare

VINCITORI DELLA TERZA EDIZIONE DEL CONCORSO LETTERARIO "RACCONTAMI IL NATALE"

 

La giuria, presieduta dal giornalista Sergio Miravalle, direttore della rivista “Astigiani” e composta da Giuseppe Contorno, sindaco di Revigliasco, Michelino Musso, responsabile del Progetto culturale e delle Comunicazioni Sociali della Diocesi di Asti, Riccardo Fassone, autore e regista di testi teatrali e Liliana Nosenzo responsabile della biblioteca comunale “Vittorio Alfieri” di Revigliasco, ha esaminato i 141 racconti inviati alla segreteria del Consorso letterario curata da Paolo Maccario.

 

Dopo un’attenta disamina dei racconti giunti da ogni parte d’Italia, a testimonianza del successo della terza edizione del concorso, risultano premiati:

 

1° IL PETTIROSSO di Maria Rosaria Fonso (Adria, Rovigo) che si aggiudica il premio di 200 euro e targa;

 

Per l’intensa atmosfera creata nel raccontare un Natale di guerra affidando le speranze di pace al volo di un uccelletto e alla nenia natalizia suonata da un soldato. Un segno di vita sulle ali della speranza.

 

2° STORIA DI UN ERRORE di Anna De Castiglione (Milano): 100 euro e targa;

 

La testimonianza dell’amore per la vita in tutte le sue espressioni, solo all’apparenza ridotta dalla disabilità. Una condizione di sofferenza che esalta i valori umani e di condivisione della famiglia e della comunità e racconta di un magico volo in mongolfiera.

 

3° A NATALE di Roberto Bardoni (Savona): abbonamento annuale alla rivista letteraria “L’Indice dei Libri del Mese”, corso di scrittura online offerto dal sito www.concorsiletterari.net e targa.

 

Perché Babbo Natale esiste negli occhi dei bambini e nei loro cuori aperti alla speranza. Esiste in noi adulti che ne sappiamo testimoniare il passaggio che non deve lasciare come traccia solo pacchi colorati da far ritrovare ai piedi dell’albero addobbato.

 

Menzioni:

 

NATALE 1917 di Marco Roveglia (Novara): attestato;

 

Suggestiva  memoria che diventa storia. La vicenda di un gruppo di prigionieri austro-ungarici in Italia al loro ultimo Natale di guerra, dominato dalla nostalgia e dalla voglia di pace racchiusa in un presepe di carta colorata.

 

TUTTI, MA PROPRIO TUTTI di Elena Bellavia (Roma): attestato;

 

Sorprendente racconto per immagini realizzato con grande capacità tecnica e grafica e bella resa stilistica. Le parole e il segno racchiusi in uno spirito natalizio antico che sa rinnovarsi.