La lettura non permette di camminare, ma permette di respirare

scrivo perché…ivedizione2021

Concorso Letterario

Scrivo perché … – Quarta edizione 2021

“Luigi Parascandolo”

Cultore di lettere, arte e scienze
Scrivo perché … -Quarta edizione 2021

Con il patrocinio di: CSV di Napoli –  ITS  BACT – AITA

Regolamento

Art. 1. Il concorso si articola in tre sezioni:

A1. – Poesia in lingua italiana (inedita)
A2. – Poesia in dialetto napoletano con relativa traduzione in lingua italiana (inedita)

B. – Narrativa in lingua italiana (Racconto breve inedito).

C. – Fiaba in lingua italiana – inedita

Per poesia o racconto inedito o fiaba si intende un’opera che non sia mai stata pubblicata né in forma cartacea né in forma digitale, né su blog o altre riviste online.

Art.2.  Caratteristiche degli elaborati (pena l’esclusione):

A. Poesia: lunghezza massima di 35 versi – mai pubblicata né in cartaceo né in digitale, né su blog o altre riviste online.

B. Racconto breve: massimo 4800 battute (spazi inclusi),

C. Fiaba lunghezza massima 5000 battute (spazi inclusi)

Il mancato rispetto di queste regole prevede l’esclusione dal concorso.

Ciascun partecipante può concorrere con un solo elaborato in ciascuna delle sezioni indicate.

Gli elaborati, possono essere spediti

– via mail in formato word al seguente indirizzo email:veracimmaruta@gmail.com 

– in forma cartacea, in word  formato a/4 in due copie, al seguente indirizzo:Vera Cimmaruta – Vico Sant’Eframo Vecchio 55 -8°137 Napoli

Art.3.  Tutti gli elaborati devono riportare:

– il titolo dell’opera,
– nome, cognome e codice fiscale, mail, luogo e data di nascita, indirizzo e numero di telefono del partecipante e la sezione di partecipazione.

Art.4.  Il partecipante garantisce espressamente che gli elaborati presentati non ledono in alcun modo diritti di terzi e che è in ogni caso responsabile in proprio delle opere presentate.

Con l’invio degli elaborati, l’autore attesta sotto la propria responsabilità che gli stessi sono in regola con le norme del bando di concorso, di cui ha preso visione in ogni sua parte e che accetta.

Art.5.  Il partecipante autorizza l’Associazione Assod al trattamento dei dati personali ai sensi delle disposizioni del decreto legislativo. 196 del 30 giugno 2003.

Art. 6.  La partecipazione al concorso comporta la piena accettazione del presente bando.

Art.7.  Gli elaborati dovranno pervenire entro e non oltre le ore 12, del 30 settembre 2021 non farà fede il timbro postale.

Gli elaborati non verranno restituiti.

Art. 8.  L’Associazione Assod declina ogni responsabilità per disguidi o mancata ricezione degli elaborati in indirizzo mail o in forma cartacea.

Art. 9.  A decretare le opere vincitrici sarà l’insindacabile e inappellabile giudizio di una giuria qualificata nominata tra i componenti AssoD.

La giuria nominerà un vincitore per ciascuna sezione al quale verrà assegnata una Targa ricordo

Art. 10.. A tutti i partecipanti verrà rilasciata una pergamena-ricordo.

Al secondo e terzo classificato di ciascuna sezione verrà rilasciato un Attestato di Menzione speciale.

Art. 11.  Il concorso è aperto a tutti gli adulti e minori italiani. Per i minori è necessaria la liberatoria firmata da uno dei genitori.

Art, 12.  La partecipazione comporta la quota di iscrizione di 10 euro per ciascuna sezione da versare sulla postpay N° 4023 6009 5017 4773 intestata a: Marina Frezza.

Non saranno accettate quote inviate con modalità diverse (ad esempio: inserite nella busta dell’elaborato, anzi  questo comporterà l’esclusione dal concorso).

L’attestazione del pagamento della quota di iscrizione va spedita unitamente agli elaborati.

Art. 13.  In data e luogo da definirsi, verrà organizzata una pubblica cerimonia di premiazione.

Tutti i partecipanti saranno contattati in tempo utile tramite mail o telefono.

Per informazioni: Marina Frezza cell. 338.9416610 o segreteria Assod – 0817519463 dal lunedì al sabato dalle ore 17 alle 19

Napoli,

 

GIURIA

Presidente: Emilia Valentino- Prof in pedagogia – Presidente Ass. Assod  – .Membri: Rosaria Bonetti – esperta di manualità • Vera Cimmaruta – esperta di disciplina economiche • Marina Frezza – ragioniera – segretaria Ass. Assod – Angela Gentiletti Prof/ matematica e scienze • Maria Rosaria Marengo prof/ in pedagogia – vicepresidente Ass. Assod • Loredana Palma prof. di lettere classiche.

Comitato d’Onore:

Benigno Carmina – Preside emerita Scuola media
Cosentino Stefania – dott. in economia

De Rosa Paolo – esperto di tecniche della comunicazione

Petricciuolo Ennio- docente scuola media secondo grado
Terracciano Biagio – Musicista – Docente di educazione musicale
° ° °

Motivazione Premio Luigi Parascandolo

Luigi Parascandolo, insignito, nel 1983 dell’onorificenza di Cavaliere del lavoro dal Presidente della Repubblica Sandro Pertini su proposta del Presidente del Consiglio dei Ministri Amintore Fanfani, è stato un uomo di grande cultura. Appassionato di studi letterari, dal 1951 ha collaborato presso l’Agenzia giornalistica quotidiana della Stampa Internazionale di Torino.

Studioso di conoscenze scientifiche ha seguito gli orientamenti della rivista nazionale Scienza e Vita dai quali ha desunto spunti per studi e approfondimenti di astrologia.

Nel 1951 ha brevettato il gioco TotoLotto effettuando tutti i calcoli delle probabilità del gioco senza l’ausilio di alcun mezzo meccanico.

Scopo dell’istituzione del concorso è dare lustro a un cittadino che ha bene operato per la vita e lo sviluppo del nostro Paese.

 

  •  
  •  
  •  

2 Commenti a scrivo perché…ivedizione2021

  1. emilia valentino

    Grazie per averci contattato. Non sappiamo ancora se la premiazione avverrà in presenza o in modalità online. Poiché il termine del concorso scade il 30 settembre seguiremo le direttive legali. In genere la premiazione avviene in presenza in data da stabilire. Per coloro che non possono intervenire sia il premio che l’attestato possono essere inviati. Per quanto attiene alla trasferta non è previsto alcun aiuto. Per ogni altro chiarimento può contattare la segreteria. Cordiali saluti, Il presidente f/to dott/ssa Emilia Valentino

  2. Francesco Angellotti

    Abito lontano ma amo Napoli, città che ben conosco, in cui ho diversi amici artisti di teatro e della canzone, grandi interpreti della corrente De Simone. Avrei più composti letterari da selezionare ed inviare al concorso, che essendo a Napoli per me ha un fascino in più (calcolando che vi abita mio figlio rimasto con la madre, come consono alle attuali norme legislative su cui si potrebbero aprire diverse considerazioni)
    Comunque i miei testi sono in Italiano, pur con termini dialettali (in napoletano) che ritengo espressivi per il significato unico, che non avrebbero mai il senso così completo se espressi diversamente.
    Chiedo solo se i premiati verranno chiamati a Napoli ed eventualmente se è previsto un aiuto per la trasferta, per il viaggio ed una (se non due) notti di trasferta

Domande su questo bando?

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *