La lettura non permette di camminare, ma permette di respirare

Le voci del racconto

Le voci del racconto

La solitudine della scrittura si placa nella compagnia della lettura

L’Associazione Culturale Due Fiumi con la libreria Colibrì di Cuorgnè e la collaborazione dell’Editrice Baima & Ronchetti organizzano una rassegna di racconti inediti articolata secondo le seguenti modalità.

1) La partecipazione è gratuita e non è previsto alcun tipo di rimborso.

2) Sono ammessi racconti brevi in lingua italiana comprendenti un massimo di 2.500 caratteri totali.

3) I racconti potranno essere a tema e a genere libero, con un rimando al territorio sociogeografico canavesano e delle Valli di Lanzo. Ad esempio il Canavese del neolitico, la morena di Lanzo. La rivolta dei tuchini, le arance in faccia al tiranno. Il territorio del lavoro, dall’agrosilvopastorale al tessile all’utopia olivettiana. Le Alpi Graie, il Gran Paradiso, le pianure fino al Settimese. L’antica coltura della canapa, la cultura popolare. I sentieri della Resistenza, la Repubblica partigiana delle Valli di Lanzo. L’emigrazione dalle terre alte e la contemporaneità tra capannoni vuoti e tessuto sociale da ricostruire. I canavesani cocciuti e diffidenti quale miglior sintesi del carattere piemontese.

4) Ogni Autore può presentare un numero massimo di tre racconti, entro il 30.06.2017. (Prorogato al 15.07.2017) Ogni racconto dovrà pervenire in file sia word che pdf denominati esclusivamente con il titolo del racconto e allegati alla mail di iscrizione, in cui si dovranno inserire i propri dati personali, indirizzi civico ed elettronico, recapiti telefonici, accettazione del regolamento e consenso all’utilizzo dei propri dati personali ai sensi del D.Lgs. N° 196/2003, da inviare alla casella duefiumi.asscult@gmail.com

5) Nella mail di iscrizione al/la partecipante è richiesto di rilasciare dichiarazione di elaborazione originale e proprietà letteraria dei testi e cessione gratuita dei diritti di pubblicazione esclusivamente per quanto previsto dal successivo art. 7

6) Una commissione appositamente nominata valuterà anonimamente i racconti pervenuti e sceglierà i migliori dieci che diverranno finalisti. Tra questi potrà comparire al massimo un racconto per Autore. Qualora la Commissione non ravvisi la presenza di racconti ritenuti abili al ruolo di finalista nel numero previsto avrà facoltà di diminuire il numero dei finalisti o di soprassedere al prosieguo della rassegna.

7) I racconti finalisti saranno premiati con l’inserimento in un volume, pubblicato a cura dell’editore della rivista “Canavèis”, Baima & Ronchetti, che verrà allegato al numero autunnale della rivista in uscita a novembre.

8) I dieci racconti finalisti parteciperanno alla serata conclusiva che designerà il racconto vincitore. La finale avrà luogo alle ore 17,30 di un sabato della seconda metà di novembre 2017, presso la libreria Colibrì, a Cuorgnè in via Arduino 14.

9) La finale consiste nella lettura ad alta voce, senza alcun supporto strumentale, da parte dei singoli autori, del proprio racconto, secondo un ordine estratto a sorte tra i dieci finalisti. I racconti e le loro interpretazioni saranno giudicati dal pubblico presente che voterà ad ogni esibizione con voti dal 4 al 10 (ammessi i mezzi voti). La somma dei voti raccolti da ogni racconto, eliminati il più alto e il più basso, rapportata al numero dei votanti, rappresenterà il punteggio assegnato all’Autore nell’ambito della classifica finale.