La lettura non permette di camminare, ma permette di respirare

L’Italia che lavora: parità di genere

I Edizione – 2021

L’Italia che lavora: parità di genere

Apollo Edizioni

 

La casa editrice Apollo Edizioni nel proseguire il suo viaggio nel mondo del lavoro propone la realizzazione dell’antologia dal titolo: L’Italia che lavora: parità di genere.

L’antologia sarà composta da versi e racconti attraverso i quali interrograrsi, dire, presentare con fatti reali o di fantasia cosa è cambiato, tra ieri e oggi, nel mondo del lavoro, tra uomini e donna. La parità è reale? Uomini e donne godono per davvero degli stessi diritti e delle stesse condizioni lavorative? Cosa è rimasto immutato nel tempo e cosa, invece, è cambiato…

L’argomento sarà “svolto” attraverso versi e racconti.

Le poesie non dovranno superare i 30 versi; mentre, i racconti non dovranno superare i 2.500 caratteri spazi inclusi (circa 380 parole spazi inclusi) ed essere inedite.

A ogni autore verrà messa a disposizione una pagina dell’antologia.

– Genere: Versi e racconti;

Titolo: L’Italia che lavora: parità di genere

Collana: Le Antologie di Apollo;

– Tema: Il lavoro e la parità di genere;
Tempo di consegna dei lavori: 20 Giugno 2021;

– Lunghezza dei Versi: massimo 30 versi;

Lunghezza dei Racconti: massimo 2.500 caratteri spazi inclusi (circa 380 parole spazi inclusi);

Caratteristiche delle opere: inedite;

Partecipanti: autori e autrici italiani e stranieri di qualsiasi età. Per autori/autrici minorenni è richiesta la autorizzazione/liberatoria firmata da uno dei due genitori con cui si autorizza la casa editrice alla pubblicazione dell’opera. La liberatoria avrà la seguente veste:

“Io sottoscritto…….(nome e cognome)… genitore di……….(nome e cognome)… nato a ………………. il…………………….autorizzo la casa editrice Apollo Edizioni alla pubblicazione dell’opera di mio figlio all’interno dell’antologia del titolo L’Italia che lavora: parità di genere e accetto integralmente il presente regolamento.

Data e firma del genitore”

– Pubblicazione: Antologia L’Italia che lavora: parità di genere edita da Apollo Edizioni, formato 15X21.

– Esito: i nominativi di coloro la cui opera entrerà a far parte dell’antologia verranno comunicati per email dopo dieci giorni circa dal termine del concorso.

Riconoscimenti:

1.      l’autore, la cui opera verrà selezionata e inserita nel volume, riceverà un attestato di merito per aver partecipato alla realizzazione dell’antologia;

2.      l’autore potrà acquistare copie dell’opera a un prezzo scontato rispetto al prezzo di copertina;

3.      agli autori delle due migliori opere, la casa editrice proporrà un contratto di pubblicazione/edizione free per la pubblicazione di un libro.

REGOLAMENTO DEL CONCORSO

1. “L’Italia che lavora: parità di genere” è un’antologia composta da poesie e racconti.
2. Alla realizzazione dell’antologia possono partecipare tutti i cittadini, italiani o stranieri, residenti in Italia, di qualunque età (se minorenni è necessaria l’autorizzazione/liberatoria di uno dei due genitori come indicato nella sezione precedente).

3. La partecipazione è gratuita.

4. Le poesie non dovranno superare i 30 versi; mentre i racconti non dovranno superare i 2.500 caratteri spazi inclusi (circa 380 parole spazi inclusi). Opere che supereranno i 30 versi o i 2.500 caratteri  non verranno prese in considerazione.

5. Per partecipare, gli utenti dovranno inviare via mail la propria opera, in formato word (.doc .docx) ad apolloconcorsi1@gmail.com (dopo la parola concorsi c’è il numero 1).

Le mail che riceveremo su altri indirizzi di posta non verranno prese in considerazione. Inoltre, nell’oggetto della mail bisogna riportare il titolo del concorso (L’Italia che lavora: parità di genere), mentre, nel testo della email i propri dati anagrafici compreso di numero telefonico;

6. I nominativi di coloro la cui opera entrerà a far parte dell’antologia verranno comunicati per email dopo dieci giorni circa dal termine del concorso;

7. Ogni autore potrà partecipare con una sola opera;

8. Chi vuole può pubblicare la propria opera con uno pseudonimo, che indicherà nella email tra i dati anagrafici;

9. Il tema sarà il Lavoro e la parità di genere;

10. Le opere selezionate verranno pubblicati nell’antologia dal titolo “L’Italia che lavora: parità di genere a cura della casa editrice Apollo Edizioni, formato 15X21;

11. Partecipando alla realizzazione dell’antologia gli autori acconsentono a cedere alla casa editrice Apollo Edizione, a titolo gratuito, il diritto di pubblicazione, riproduzione, diffusione e distribuzione al pubblico, all’interno dell’antologiaL’Italia che lavora: parità di genere” delle loro opere. Ad Apollo Edizioni è riservata la scelta della veste grafica. Concede, altresì, ove lo ritenesse necessario, il diritto di utilizzare estratti dell’opera a fini pubblicitari e promozionali, in qualsiasi modo e forma;

12. Ogni autore dichiara che i propri versi, racconti sono originali e di sua esclusiva paternità, che non viola alcuna norma di legge e/o diritti di terzi e in particolare, non ha nè forme nè contenuti denigratori, diffamatori o di violazione della privacy. In caso contrario, l’autore ne sarà l’unico responsabile;

13. Partecipando, gli autori accettano tutti gli articoli del presente Regolamento;

14. Gli autori, le cui opere saranno selezionate e inserite nel volume, riceveranno un attestato di merito; potranno acquistare copie dell’opera a prezzo scontato rispetto al prezzo di copertina; e gli autori delle due migliori opere riceveranno un contatto di edizione/pubblicazione free per un libro. Gli autori a cui verrà proposto il contratto di pubblicazione avranno un anno di tempo, dal ricevimento dello stesso, per poter inviare alla casa editrice il loro manoscritto;

15. La casa editrice si riserva, qualora lo ritenga necessario, di dividere le opere selezionate in due volumi anziché uno solo;

16. Per qualsiasi chiarimento e/o informazione in merito potete contattarci esclusivamente all’indirizzo: apolloconcorsi1@gmail.com (dopo la parola concorsi c’è il numero 1).

  •  
  •  
  •  

Commenta per primo!

Non ci sono ancora domande.

Domande su questo bando?

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *