La lettura non permette di camminare, ma permette di respirare

  •  
  •  
  •  

#10 Routine! Tema: la paura

Una guerra alle porte dell’Europa, due lunghi anni di pandemia, una feroce crisi economica, un’apocalisse climatica all’orizzonte. Esiste un tema più attuale della… paura?

Non ti chiediamo per forza un racconto horror, ma vogliamo che ti metta nei panni di un personaggio terrorizzato. La fonte del suo terrore dovrai sceglierla tu: potrebbe essere un grosso debito con gli strozzini, l’attesa per l’arrivo di un devastante uragano, un sinistro cigolio in una villa che si narra essere infestata da spiriti maligni… o chissà cos’altro!
L’importante è che tu riesca a trasmettere questa emozione, pure se a far tremare il tuo protagonista fosse un banalissimo compito di algebra.

Invia il testo in un unico file in formato .doc o .docx, a maurizio@concorsiletterari.net entro domenica 15 maggio; come oggetto della mail scrivi Routine, paura + il tuo cognome.
Massimo 2.500 battute spazi inclusi.

Buon lavoro!

 

Cos’è Routine!

Routine! è un percorso di crescita condiviso, aperto e gratuito, pensato per gli aspiranti scrittori che vorrebbero scrivere… ma poi, per un motivo o per un altro, non lo fanno mai.
Puoi vedere le puntate precedenti su Youtube.

5 Commenti a #10 Routine! Tema: la paura

  1. manuela

    Io scrivo libri di lettura per bambini delle scuole primarie. Mi piacerebbe partecipare con uno stralcio di una delle mie storie, anche perché un racconto, se pur breve, supera sempre le 16,000 parole.
    Spero vada bene

  2. francesco Angellotti

    Ho già inviato il mio composto riguardo il tema “La Paura”. Certo il numero di battute è minimo, poco è lo spazio per spaventarsi; ma anche questo è un esercizio utile nel componimento. Soddisfatto di quanto son riuscito ad elaborare, inducendo ad inserire l’impostazione personale in momenti tragici ed inspiegabili, spero di dare un senso importante nella conclusione: che da un certo indirizzo presiso, ma lascia spazio a qualsiasi orientamento voglia essere preso in proposito, nel rispetto della personalità che può risentire diversamente degli spunti emotivi

  3. Elena Brescacin

    Vediamo se riesco a partecipare stavolta!
    Bene che non dev’essere per forza inedito, se riesco adatto quello della ragazza che crede di aver perso la persona a cui tiene nell’incidente aereo
    vediamo cosa esce

  4. Giovanni

    Bella iniziativa!
    Qualche domanda…
    Il testo deve essere inedito?
    L’intenzione è di pubblicare i racconti on-line oppure in un’antologia?
    L’iniziativa è strutturata come un premio, per cui ci sarà una giuria che valuterà i testi e sarà stilata una graduatoria?
    Grazie

    • Maurizio Cianchella

      Ciao Giovanni.
      Il testo non deve essere per forza inedito e il fine non è quello di pubblicare.
      Io, Luca e Valentina valuteremo i testi, sceglieremo i due che ci daranno più spunti e ne discuteremo assieme su Facebook e Youtube, leggendoli in diretta e analizzandone forma e contenuto. Il target di riferimento sono gli autori e le autrici alle prime armi, e l’obiettivo è quello di correggere gli errori e le ingenuità più frequenti e di fornire consigli utili a fare un salto di qualità.
      Per capire fino in fondo in cosa consista Routine, ti suggerisco di recuperare le puntate precedenti su Youtube. Trovi il link in fondo al post.
      Buona giornata!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Non perdere
un aggiornamento!

Iscriviti alla nostra mailing list
per rimanere sempre aggiornato.