La lettura non permette di camminare, ma permette di respirare

Perché si scrive?

Perché scriviamo? L’ho chiesto nel gruppo di auto-aiuto per scrittori che abbiamo creato su Facebook. Ho collezionati sette motivi diversi. Potresti ritrovarti in ognuno dei punti, oppure solo in uno, o ancora avere una motivazione tutta tua, una “ragione di vita”. Ma se non ti riconosci in nessuno di essi, allora questa dovrebbe essere una prima campanella di allarme.  Se non sei abbastanza motivato, allora possiamo dircelo chiaramente: smettila di... Continua a leggere >

Scrivere un libro: come trovare la giusta fiducia

Da editor spesso mi sento fare una domanda: "Vale la pena investire nel mio lavoro di scrittura?". Ancor prima del "come trovo l'ispirazione" o di "cosa fare quando mi sento bloccato", la prima cosa che l'autore vuole sapere è se ha davvero il talento necessario per poter puntare su se stesso. Il suo timore è quello di non valere abbastanza. Credo sia per questo che molte volte i romanzi rimangono... Continua a leggere >

Sei uno scrittore di successo?

L’altro giorno ricevo questa email da parte di uno scrittore che si autoproclama "autore di successo”. Sono sincero: leggere quell’espressione mi ha fatto sorridere e la prima cosa che ho pensato è stata: “Ma se non conosco il tuo nome, come puoi definirti di successo?”. Ma mi sbagliavo. Intanto perché non posso sostenere che un autore non sia di successo solo perché non so chi sia. Questo è un errore... Continua a leggere >

Chi sei quando non lavori?

Ci hanno detto di restare a casa. Lo abbiamo fatto.
Poi ci hanno tolto la possibilità di andare a lavoro. Alcuni di noi hanno continuato a lavorare da casa, qualcun altro invece non lavora affatto. Per qualcuno questa sarà stata una buona notizia, per altri no.

È il momento di tornare a scrivere

Sono passati 20 giorni da quando l’Italia è in quarantena e per me che vivo a Milano in realtà sarebbero almeno una decina di più, e quando tutto questo è successo devo ammettere che non ha cambiato per nulla la mia vita lavorativa dato che sono circa 6 anni che lavoro da casa. E quando ho saputo che l’italia era in quarantena da totale ingenuo ho pensato: avendo più tempo,... Continua a leggere >

La solitudine dello scrittore

Iscriviti al nostro canale Youtube, è gratis! Una mia amica psicologa una volta mi ha detto che una delle definizioni di psicosi è quella di credere fermamente per mesi o anni in un mondo immaginario, che nessuno tranne il paziente è capace di percepire. Chissà se qualcuno ha mai notato quanto questa definizione caschi a pennello anche per quella di uno scrittore.  Ad ogni modo, tutto questo, insieme al periodo... Continua a leggere >

Qual è il genere del tuo romanzo?

Oggi parliamo di un argomento importantissimo, in particolare per chi desidera proporre il proprio lavoro a una casa editrice, mi riferisco al genere letterario.  Ebbene sì perché, come forse alcuni di voi avranno già avuto modo di sperimentare, la maggior parte delle case editrici nella sezione dedicata all’invio dei manoscritti, chiede esplicitamente di indicarne il genere.  Inoltre se vuoi diventare uno scrittore professionista non puoi certo ignorare la materia!  ... Continua a leggere >

Come migliorare la tua scrittura grazie alla lettura critica

Partiamo da un assioma fondamentale: se non leggi non puoi scrivere (e non è la prima volta che lo dico). Forse ti sembrerà un’affermazione scontata, ma non hai idea di quanti manoscritti illeggibili mi siano passati per le mani. Il motivo? È presto detto, gli autori non avevano mai letto nulla in vita loro, neanche Topolino quando erano piccoli. E così una storia che magari aveva buone possibilità di essere... Continua a leggere >