La lettura non permette di camminare, ma permette di respirare

  • 23
  •  
  •  
< Torna al blog

Sei uno scrittore o un artista?

Cercando la parola “artista” sul dizionario Treccani troviamo le seguenti definizioni: “Chi esercita una delle belle arti” e “Chi ha fine senso dell’arte ed è aperto al sentimento del bello”.  Ma troviamo anche che: “Il termine implica spesso un giudizio di valore ed è allora attribuito a chi nell’arte professata ha raggiunto l’eccellenza”. 

Scopri i nostri corsi!

Dunque ogni scrittore dovrebbe aspirare a diventare un artista, ovvero a raggiungere l’eccellenza nell’arte dello scrivere.  Ma come si diventa artisti? Scopriamolo!

 

Essere un artista vuol dire superare i vecchi cliché 

Non saprei dire esattamente come si sia diffuso questo luogo comune, ma quel che è certo è che molti sono convinti che l’artista debba essere un povero squattrinato senza fissa dimora. 

Forse questo poteva esser vero quando nel XIX secolo molti scrittori, musicisti, attori e artisti conducevano quello stile di vita che conosciamo con il nome di bohémien, ma se devo essere sincera a me piace molto più l’immagine degli artisti verso i quali veniva osservato ogni tipo di riguardo, ospitati dalle corti papali e dalle grandi famiglie nobiliari, che potevano lavorare in pace alla loro arte sentendosi pienamente in diritto di farlo.

 

Quel che sto cercando di dirti è che se continuerai a dare ascolto a quella vocina che ti dice che non si può vivere di sola scrittura, che la scrittura è solo una passione, un hobby e che in fin dei conti l’arte non si vende e altre balle spaziali del genere, allora è molto probabile che non riuscirai mai a essere uno scrittore che eccelle in quest’arte, ovvero non riuscirai mai a essere un artista.

 

Artisti si diventa

Un altro insano luogo comune è quello per cui un artista così ci nasce, come se arrivasse al mondo già con la penna in mano e ogni volta che la mette sul foglio ti sforna capolavori del calibro de I Fratelli Karamazov. Non c’è credenza più falsa di questa perché artisti lo si diventa.

 

Per diventare un artista bisogna allenarsi tutti i giorni nel mestiere di scrivere e apprenderne le tecniche. È una strada tutta in salita certo ma ricca di soddisfazioni. 

Quindi la prima cosa che devi fare per diventare un artista è stabilire la tua routine da scrittore. Credevi che essere artisti cozzasse con le manie di organizzazione? Credevi male!

 

Cassetta degli attrezzi: l’arte del mestiere di scrivere

La creatività è una caratteristica che ogni persona possiede e ogni persona, almeno a livello potenziale, può usarla per creare cose meravigliose che contribuiscono alla felicità propria e di molte altre persone. 

 

Un artista è, appunto, qualcuno che ha imparato a usare la propria creatività, che allena la sua “visione” e, nel caso di un artista scrittore, qualcuno che quando si siede per iniziare una nuova storia sa già come va a finire (anche se poi magari in corso d’opera tutto verrà stravolto). Ciò che davvero fa eccellere in quest’arte è la capacità di usarla per stupire, per caratterizzare un personaggio nel quale riconoscersi, per far accendere una piccola fiammella nel cuore del lettore, per spiazzare, emozionare, irritare, e per molto altro ancora. 

 

Infine artista è colui/colei che da importanza alla forma e alla struttura, conosce le regole della lingua in cui scrive e legge qualsiasi cosa gli capiti a tiro. Non esiste scrittore che non sia anche un divoratore di libri e chi dice il contrario forse può anche scrivere, ma non diventerà mai un artista. 

 

E tu? Cosa stai facendo per diventare un artista? Raccontacelo nei commenti.

 

4 Commenti a Sei uno scrittore o un artista?

  1. Simona

    Buongiorno anche io sto completando il mio romanzo.ho seguito tutti i corsi che ho trovato molto costruttive
    Aspetto altre imail se vorrete per arricchirmi di argomenti.
    Grazie

    • Alessandra Caputo

      Ciao Simona,
      grazie e in bocca al lupo per il tuo romanzo 🙂

  2. Erica

    Leggo, ogni giorno, qualsiasi cosa! Ho una routine di lettura, per cui mi sveglio leggendo articoli di blog e leggo racconti e romanzi prima di andare a dormire.
    Scrivo tutte le idee che mi vengono in mente, in modo schematico per essere rapida e poterlo fare anche mentre lavoro o mentre sto facendo la spesa. Tengo un diario che compilo quasi quotidianamente, mi aiuta a mettere in ordine le idee e finisco sempre per trovare uno spunto per scrivere qualcosa di nuovo.
    Guardo la TV e ascolto la musica tenendo sempre a portata di mano il mio quadernino e la penna, perché con molta probabilità qualcosa arriva dritto al cuore e non posso fare a meno di scriverlo.
    Intorno a tutto questo c’è la vita di una felice mamma di due bambini che ha un lavoro a tempo pieno. Se riesco io, ci possono riuscire tutti! L’importante è sentire la vocazione e assecondarla.

    • Alessandra Caputo

      Ma che meraviglia!
      Grazie Erica per il tuo prezioso incoraggiamento, io ne faro tesoro e certamente molti altri.
      Volere è potere!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Non perdere
un aggiornamento!

Iscriviti alla nostra mailing list
per rimanere sempre aggiornato.